Non ho paura della morte (Emma Bricola)

L'Autrice: Emma Bricola - Serravalle Scrivia

Non ho paura della morte
quando non la vedo
quando la sento lontana
quando guardo in alto e vedo solo il cielo.

Non mi spaventa in quei giorni
in cui Dio ascolta i miei pensieri
e Lui non mi lascia sola
ma mi respira accanto.

Non la temo nemmeno nei momenti disperati,
quando il mondo pesa sulle spalle
quando vorrei piangere e non riesco a farlo
e le mie braccia lottano contro nemici invisibili
più forti di me e che parano i miei colpi affannati.

Allora quasi la sfido,
le dico: -Vieni avanti bastarda,
fatti guardare in faccia
e poi vattene lontano
hai perso la partita! –

Ma qualche volta mi terrorizza:
quando si nasconde negli occhi
nelle membra degli innocenti
di quelli che non sanno
di quelli che non l’avevano pensata mai.

Arriva piano piano
strisciando come una serpe
e loro non si accorgono di lei
Poi se ne va e se li porta via
ridendomi in faccia.

Copyright: Emma Bricola – Serravalle Scrivia

Annunci

2 pensieri riguardo “Non ho paura della morte (Emma Bricola)

  1. “Molti muoiono troppo tardi, e alcuni troppo presto. Ancora suona insolita questa dottrina: Muori al momento giusto! Muori al momento giusto: Così insegna Zarathustra. …
    Gli uomini non hanno ancora imparato come si consacrano le feste più belle. …
    ….
    Nel vostro morire deve ardere ancora il vostro spirito e la vostra virtù, come un vespero sulla terra: altrimenti il morire vi è riuscito male. Così voglio morire anche io, affinché voi, amici, amiate la terra ancor più, per amor mio; e voglio tornare a essere terra, per aver pace in colei che mi ha generato….” Nietzche, sulla Morte

    Spesso mi soffermo involontariamente sulla fine, ed ogni volta ritrovo la domanda: ma io posso credere di essere infinita? Probabilmente possiamo immaginare solo probabili inizi perchè associamo l’idea della morte alla sensazione del dolore, del male, del malvagio, del Diavolo, della signora Morte che non è altro che il simbolo del ritorno, il simbolo della crisi e della rinascita, il simbolo della forza di cambiare. Ho paura della morte solo se mi sforzo nel folle volo di pensarla, all’idea malsana dell’ineluttabile. C’è un percorso, un passaggio per ciascuno. La nostra missione più complessa sarà sempre “riuscire a vivere”.
    Molto intensa, grazie alla poesia.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...