Canto d’Amore

Quanno la notte mòre e spunta er giorno,
da drieto er monte er sole se preannuncia
co ‘a luce sua che, sbrilluccicànno,
smorza le stelle e quer celeste acconcia.

In quer minuto maggico, ner core,
se forma der tuo viso er bel contorno,
er nome tuo la lingua mia pronuncia
e la tua voce me risponne, amore.

Quell’eco schioppa, se diffonne e slancia
mill’emozzioni e me fa freme er petto.
Canto de te, der maggico ritorno
der sentimento che nun dà ricetto.

Copyright: Benito Ciarlo® (tutti i diritti riservati)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...