Primo Levi e il canto XXVI dell’Inferno di Dante

Primo Levi

Primo Levi, in ‘SE QUESTO É UN UOMO’, poggia la sua narrazione sull’evidente analogia fra LAGER e INFERNO e più volte, direttamente o indirettamente, il testo dantesco affiora nelle pagine del suo capolavoro.

Come fu per Dante, anche i prigionieri diretti ad Auschwitz compiono un viaggio: verso l’inferno, appunto. Così il mezzo che trasporta questi ultimi verso il Lager è paragonato alla barca di Caronte che mena le anime dannate oltre Acheronte. Il sorvegliante tedesco che accompagna i deportati viene ricordato come “il nostro Caronte”; il cancello del Lager, come la porta infernale, è sovrastata da una insegna “Arbeit Macht Frei” l’uno e “Per me si va nella città dolente…” l’altra.e così per tutto il libro, i richiami, le analogie e a situazioni e personaggi dell’inferno di Dante non si contano.
Ricorrente è il desiderio, lo sforzo del protagonista di cercare di ricordare la Divina Commedia in quel posto dimenticato da Dio e oppresso dagli uomini. Al punto di impegnarsi a recitare il canto d’Ulisse al più giovane del kommando chimico, Pikolo, che vuole imparare l’Italiano.

Questa ostinazione che pervade il libro di Primo Levi trova la sua giustificazione nel desiderio indomabile di voler continuare ad essere uomini, nonostante le condizione del Lager muti facilmente la condizione umana a quella dei dannati. Riecheggia quindi da monito e da esortazione la terzina che costituisce l’”orazion picciola” d’Ulisse ai compagni di sventura:

“Considerate la vostra semenza:
fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza”

Annunci

2 pensieri riguardo “Primo Levi e il canto XXVI dell’Inferno di Dante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...