Riscatto per la Urru, i suoi compaesani divisi «Ci pensiamo noi». «No, è controproducente» – Corriere.it

«Certo, i soldi degli abitanti di Samugheo non basteranno per pagare tutto il riscatto e allora parte la richiesta di aiuto a tutti i sardi e al resto degli italiani. Magari con una colletta via sms». Il quotidiano L’Unione Sarda rilancia, sul proprio sito, la proposta di alcuni abitanti del paese natale di Rossella Urru, la cooperante sarda rapita in Algeria nell’ottobre scorso, di dar vita ad una catena di solidarietà per pagare il riscatto chiesto dai suoi rapitori. Il titolo dell’articolo del giornale sardo («Rossella, lo Stato non paga? A Samugheo: “Facciamo noi”») riflette i toni polemici che sta assumendo il dibattito sul pagamento dei riscatti in casi come quello della Urru. 

Leggi l’Articolo Originale: Riscatto per la Urru, i suoi compaesani divisi «Ci pensiamo noi». «No, è controproducente» – Corriere.it.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...