I bambini della Scuola Materna e la festa della Terra

Eartth-day. Serravalle Scrivia: piccolissimi e attentissimi partecipanti all’incontro loro dedicato (foto C. Repetto)

Si è chiuso, con l’incontro di questa mattina, dedicato ai bambini della Scuola Materna Comunale, il ciclo d’incontri per la Scuola, nell’ambito delle manifestazioni promosse in occasione dell’Earth Day, dalla Biblioteca “Roberto Allegri” di Serravalle Scrivia.

La direttrice, dott.ssa Eliogabalo, Marcus Risso e il sottoscritto, che, insieme,  abbiamo organizzato e animato questi incontri, possiamo dirci orgogliosi della riuscita di questa iniziativa e dell’interesse che ha suscitato nella gente e soprattutto nei ragazzi. Da tale soddisfazione dobbiamo trarre lo sprone di intensificare attività di questo genere, rivolte soprattutto ai bambini e ai ragazzi in età scolare, poiché riguardano più il loro che il nostro futuro.

Il ciclo è cominciato con la serata del 23 aprile che ha visto una vasta affluenza di pubblico di ogni età e provenienza, ed è proseguito con due incontri al giorno, nelle mattinate successive, con la partecipazione di allievi e docenti di varie classi delle scuole elementari e medie dell’”Istituto Omnicomprensivo Martiri della Benedicta”.

L’incontro di stamattina, con gli argomenti molto semplificati, data l’età dei partecipanti è stato forse il più bello e “partecipato” di tutta la serie. Mille curiosità sono affiorate sull’utilità delle piante, dell’acqua, dell’aria e delle specie che popolano il pianeta oltre agli uomini. Interventi a raffica di bimbi attenti, d’un candore che non poteva che disarmarci : pensieri abbozzati ma già profondi e consapevoli. “Perché i Dinosauri si sono estinti? Possiamo estinguerci anche noi, come loro?”… “Gli alberi ci danno la carta, e che altro?”… “A me l’insalata non piace e non la mangio, ma mio fratello ch’è più grande sì, perché la mamma gli ha spiegato che l’insalata fa bene”… “Le foreste sono belle, ma ci parli anche dell’acqua? Da dove viene?”… “Se non ci fossero gli alberi avremmo tutti la tosse perché loro puliscono l’aria”… ”la giraffa gli alberi se li mangia ma mica li distrugge”… “anche il picchio scava l’albero per farsi la casa ma nemmeno lui lo distrugge”… “la foresta è nata da sola, cioè, l’ha piantata la natura, non l’hanno piantata gli uomini”… mio papà un albero l’ha piantato e sta crescendo”… “la carta bisogna buttarla nel cassonetto bianco, così la puliscono”…”io mangio tutto, non butto via niente, perché non è giusto buttare via il cibo”… e avanti così per oltre un’ora.

Nell’andare via crediamo d’aver percepito che quei bambini se ne siano tornati a scuola convinti che sia giusto e bello ricordarsi di festeggiare la Terra nello stesso modo in cui domenica prossima si festeggeranno tutte le mamme del mondo. E, che, come per la mamma, la festa, il rispetto, l’amore, non debbano durare un solo giorno ma per tutta la vita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...