Il di-segno di Napoleone

E’ stata inaugurata venerdì 15 giugno alle ore 17 nelle nuove Sale Espositive d’Arte Moderna e Contemporanea Comunali di Via Berthoud 60, a Serravalle Scrivia, la mostra dal titolo “Il di-segno di Napoleone”, promossa con la collaborazione dell’Associazione Culturale “Libarna Arteventi”, curata da Carlo Pesce e con l’intervento dello storico Giulio Massobrio, a cui si devono anche i saggi di inquadramento storico e artistico che completano il catalogo della mostra.

Era l’anno 1800 quando Napoleone Bonaparte diede l’ordine di abbattere il Castello di Serravalle Scrivia. Questa decisione provocò una ferita indelebile tra la popolazione di cui ancora oggi resta memoria tra i serravallesi e cambiò inesorabilmente la struttura urbanistica e sul paesaggio. A 212 anni di distanza, Serravalle incontra nuovamente Napoleone, questa volta però in chiave artistica; la sua figura viene infatti re-interpretata attraverso le opere di 38 artisti contemporanei di fama nazionale e internazionale: Abate, Bear, Baluardo, Bertoglio, Boggeri, Bonafè, Bonardi, Bonomi, Borasi, Calardo, Casarini, Cavanna, Cella, Colombotto Rosso, Cultrera, Esposito, Fallini, Ferrarini, Ferrigno, Fusillo, Guenna, Ivaldi, Laugelli, Liotta, Maccioni, Marchelli, Mega, Minetti, Oddone, Panelli, Petrangeli, Pollastro, Pretolani, Ramezzana, Ruggeri, Soldi, Tomicka e Vessella. L’Assessore alla Cultura del Comune di Serravalle Scrivia Marco Freggiaro ed il presidente dell’Associazione Iudica Dameri affermano: “Questa mostra d’arte contemporanea intende proporre, talvolta con dissacrante ironia, una riflessione ‘visiva’ sulla figura di Napoleone, forse una delle figure più controverse della storia, condottiero amato, temuto guerriero e dittatore, cultore dell’arte e del bello. Una personalità estremamente complessa e contraddittoria dunque, che ha lasciato un’impronta forte e indelebile sulla nostra cittadina: ecco perché, oltre al suo intrinseco valore artistico, questa mostra rappresenta una importante tappa di passaggio verso la valorizzazione del territorio. Ci piace ricordare – proseguono – che in questa rassegna abbiamo il piacere di ospitare artisti affermati con alle spalle una grande esperienza e alcuni giovani bravissimi esponenti della corrente pop surrealism, dei quali sentiremo sicuramente parlare dai critici nei prossimi anni”. La rassegna, inserita nelle manifestazioni organizzate in occasione della rievocazione della “Battaglia di Marengo”, è patrocinata dall’Ambasciata Francese, dalla Provincia di Alessandria e dal Marengo Museum; i testi presenti in catalogo sono tradotti in francese.

Giorgio Pianelli – “Napoleone blu”, 2012 – tecnica mista acrilico, stampa digitale, grafite, oro, su carta – 33 x 45 cm

Le opere complete sono visibili qui: LA MOSTRA

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...