Panama Papers, la Nigeria e i tesori nascosti del playboy miliardario – l’Espresso

Mentre i nigeriani sono allo stremo a causa della fame e del terrorismo di Boko Aram, chi li governa si appropria indebitamente di fette sempre più consistenti del patrimonio statale e acquista ville, navi di lusso e altri ammenicoli il costo di uno dei quali basterebbe ad evitare l’esodo dei Nigeriani.
Questi vengono accolti con disappunto dalla gente comune che non si spiega come mai abitante di un paese ricco di risorse come la Nigeria debbano scappare per sopravvivere.
E l’Occidente non solo sta a guardare ignobilmente, ma spesso tiene bordone agli sciacalli che governano quel Paese.

Lo studio Mossack Fonseca ha lavorato per tre ex ministri nigeriani del petrolio, che hanno usato le società offshore per comprare imbarcazioni e ville a Londra. Secondo Oxfam, il 12 per cento del Pil del Paese viene perduto in flussi finanziari illeciti…

Sorgente: Panama Papers, la Nigeria e i tesori nascosti del playboy miliardario – l’Espresso

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...