L’iconografia di Marzo nella storia

Alchimie

©Photo. R.M.N. / R.-G. OjŽda

Capolavori dell’arte della miniatura, i codici creati dagli olandesi e fratelli Limbourg rimangono opere di bellezza assoluta.
I tre fratelli con le loro fiabesche creazioni hanno lasciato ai posteri immagini fantastiche del mondo ideale delle corti tardogotiche.
Nel 1404 entrarono al servizio di Jean de Berry; a quell’epoca si datano alcuni raffinatissimi codici che costituirono una vera e propria rivoluzione nella miniatura.

E se nel Medioevo il mese di Marzo era rappresentato come un suonatore di corno con i capelli scarmigliati e  l’aria un po’ demoniaca, esso veniva associato anche ai lavori della potatura (soprattutto della vite) o alla zappatura del campo.

Immagine.jpg

Tornando all’immagine di questo mese che accennavo all’inizio viene spontanea una domanda: perchè Marcius è cornator?
Questa iconografia si diffonde all’inizio del XII secolo.
Piacenza e Pavia, rispettivamente le chiese di San Savino e di San Michele Maggiore, esibiscono i primissimi esempi di suonatore marzolino.

chiesa-di-san-savino Interno di…

View original post 2 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...